FNI: obiettivi culturali e sociali

Il Fondo Nazionale per l’Innovazione (FNI) è utilizzabile dalle micro, piccole e medie imprese per permettere loro di accedere a risorse finanziarie per l’innovazione, partecipando direttamente o indirettamente al capitale di rischio. Il Fondo Nazionale Innovazione è un soggetto multifondo, operante solo tramite i Venture Capital. La Legge di Bilancio 2019 ha previsto una dotazione pari a un miliardo di euro diretti alle imprese innovative. Il totale definito sarà in gestione presso la Cdp – Cassa di Depositi e Prestiti – con l’obiettivo di far confluire tutte le risorse sia pubbliche sia private indirizzate all’innovazione di prodotti o di processi per investire in Startup, Scaleup e PMI Innovative. Il Venture Capital, come anticipato, è lo strumento operativo di intervento del Fondo Nazionale, ossia investimenti diretti e indiretti in minoranze qualificate nel capitale di imprese innovative con Fondi generalisti, verticali o Fondi di Fondi.

Saranno i singoli fondi ad effettuare, in maniera selettiva, gli investimenti in funzione della capacità di generare impatto e valore sia per l’investimento stesso sia per l’economia nazionale. Dovranno essere centrali i temi di innovazione tecnologica e supporto sostenibile a tutta la filiera delle imprese innovative, in questo modo il Paese avrà la possibilità di seguire un forte percorso di crescita e poter competere con altri Paesi, generando nuove opportunità di lavoro, creare e distribuire ricchezza. Questi gli ingredienti necessari per permettere una crescita stabile e soprattutto che possa perdurare.

Inoltre, il Ministero dello sviluppo economico ha stilato una lista di Principi Generali su cui trova le fondamenta il Fondo Nazionale per l’Innovazione:

  • Inclusione: il diritto ad innovare deve essere accessibile a tutti. Unico reale strumento di crescita imprenditoriale e sociale, che permettere di creare opportunità per giovani talenti e piccole imprese.
  • Crescita: il fondo viene definito come strumento di mercato anticiclico che intende supportare e sviluppare un ecosistema dell’innovazione più maturo, anche attraverso capitali privati e internazionali.
  • Presidio strategico: una delle missioni di questa manovra è di presidiare le tecnologie ed i mercati emergenti più innovativi, così facendo le startup e PMI innovative avranno un forte supporto strategico.
  • Ecosistema: il FNI nasce con l’obiettivo di accelerare la maturazione del sistema innovazione italiano. Ampliando il mercato dei Venture Capital si vuole porre particolare attenzione ad una serie di ritardi culturali e strutturali dell’ecosistema in cui oggi vi ritroviamo.
  • Impatto atteso: la speranza è di rendere l’Italia uno dei paesi più competitivi a livello europeo in soli due anni.

Saranno anni di lavoro impegnativo e soprattutto innovativo. Sarà necessario circondarsi di operatori specializzati e altamente preparati in materia di Venture Capital e di consulenza per Startup e Pmi innovative, per perseguire e raggiungere i propri obiettivi.

Fare dell’Italia una smart nation non dovrà essere solo un obiettivo finanziario, ma un obiettivo politico, civile e culturale.

Blue Ocean Finance Logo
Largo della Fontanella di Borghese, 19 - 00186 Roma
P.IVA 14762361005
Cap. Sociale € 50.000