I minibond sono uno strumento di finanziamento per Piccole e Medie Imprese non quotate in Borsa, che permettono alle società di aprirsi al mercato di capitali e reperire la liquidità necessaria senza dover ricorrere al tradizionale credito bancario.

I minibond infatti, sono un tipo di obbligazione particolarmente semplice e meno costosa da emettere; questo li rende un valido strumento di diversificazione delle fonti di finanziamento per l’impresa.

I Principali Vantaggi

NON ENTRA IN CENTRALE RISCHI
FONDO CENTRALE DI GARAZIA/SACE FINO AL 90% DI COPERTURA
INGRESSO NEL MONDO DELLA FINANZA STRUTTURATA
DIVERSIFICAZIONE DELLE FONTI DI NUOVA FINANZA

Minibond: Come Funzionano?

I minibond permettono alle imprese di entrare nel mercato di capitali reperendo il finanziamento necessario direttamente dagli investitori in cambio di titoli di credito.


Tali investitori dovranno però essere investitori istituzionali professionali o altri soggetti qualificati; rientrano in questa cerchia banche, imprese di investimento, SGR, società di gestione armonizzate, SICAV, alcuni intermediari finanziari e le banche autorizzate all’esercizio dei servizi di investimento nel territorio della Repubblica.  

L’operazione in sé coinvolge – oltre all’impresa emittente – 4 figure principali:

  • Il Minibond Advisor, che verifica la fattibilità dell’operazione, assiste l’impresa nella redazione del business plan e supporta l’arranger in tutta la fase di strutturazione (c.d. building). La presenza di un advisor rafforza la credibilità dell’impresa quando interagisce con gli investitori.

  • Il Minibond Arranger, che struttura e colloca il minibond presso gli investitori. In diversi casi comprende anche il team legal.

  • Il Revisore, che certifica il bilancio in caso di quotazione del minibond.

  • L’Agenzia di rating, che certifica la solidità economico-finanziaria dell’impresa e la sua capacità di ripagare il debito. Questa attività non è obbligatoria, anche se la presenza del rating è gradita dagli investitori e facilita il collocamento.

MiniBond: Durata

Come tutte le obbligazioni, i minibond hanno un tasso d’interesse riconosciuto sotto forma di cedola periodica, e una data di scadenza. La durata di un minibond può variare dai 12 ai 72 mesi.

Scheda Riassuntiva

Chi Importi Durata Requisiti Finalità Sottoscrittori
Piccole e Medie Imprese non quotate su mercato azionario Da €500K a €10M Da 12 mesi a 72 mesi No Microimprese. In possesso di almeno uno dei seguenti requisiti minimi: 1) Almeno € 2M di fatturato; 2) Almeno 10 dipendenti Finanziare il capitale circolante o supportare piani di investimento e/o internazionalizzazione Investitori istituzionali e, in alcuni casi, professionali

Minibond Advisory

Compila il form e verifica gratuitamente la fattibilità dell’emmissione.
Ti risponderemo entro 24 ore con l’esito dello studio preliminare.

    I Nostri Servizi 

    • DEFINIZIONE DEL FABBISOGNO FINANZIARIO DELL’EMITTENTE

    • DUE DILIGENCE E RACCOLTA DOCUMENTALE

    • COLLOCAMENTO PRESSO GLI INVESTITORI